Sentivo di avere bisogno di ascoltare storie di adozioni, mi servivano per darmi la carica e per iniziare a capire a che cosa sarei andata incontro.

All’inizio del mio percorso adottivo quello di cui sentivo di avere maggiormente bisogno erano le testimonianze dirette, le esperienze di famiglie adottive.

Ho iniziato le ricerche sul web, tra un forum e l’altro, dove però spesso trovavo testimonianze di adozione di molti anni prima. Ho setacciato l’etere alla ricerca delle storie ed ogni volta che ne leggevo una mi emozionavo pensando a come sarebbe potuta essere la nostra storia adottiva. Soprattutto nella fase iniziale si è sospesi in un limbo in cui tutto il contrario di tutto può accadere.

Adozione nazionale o internazionale? Coppia di fratelli? Rischio giuridico? Rischio sanitario?
Per ogni domanda storie diverse, mi immaginavo i volti delle persone che scrivevano sui forum, nei gruppi. Mi chiedevo come davvero avevano vissuto la loro storia, al di là di quelle righe che scrivevano.

Quando ho iniziato a pensare al blog il mio desiderio era proprio quello di raccogliere storie, vita vissuta, testimonianze dirette, ho immaginato sin da subito un luogo seppur virtuale dove sentirsi a casa, dove raccontarsi quello splendido viaggio chiamato adozione fatto di gioia ma anche di lacrime. Ho iniziato raccontando la storia della mia famiglia, del nostro percorso che ci ha portato ad incontrare Tommaso. E ho scoperto che ci sono tante mamme di cuore, tante mamme in attesa, che mi seguono e che leggono la mia storia e ho avuto la conferma che quello che anni fa cercavo io è quello che oggi, chi si avvicina al mondo dell’adozione, cerca.

La mia è solo una delle tante storie, una piccola esperienza. Per rendere I Colori delle mamme il luogo che sogno e che so potrà essere di aiuto e di conforto a tanti genitori ho bisogno anche delle vostre storie, dei vostri pensieri, dei vostri dubbi perché la condivisione della nostra storia è il dono più bello che possiamo fare a chi ha paura di iniziare questo percorso o per chi pensa di non potercela fare.

Scrivete la vostra storia a icoloridellemamme@gmail.com, apriteci il vostro cuore e regalateci le vostre emozioni.

Fateci sapere quale è per voi IL COLORE DELL’ADOZIONE, quello dell’attesa di vostro figlio, quello dell’incontro. Non preoccupatevi della privacy, non è importante pubblicare i vostri nomi reali o le vostre foto, ma la vostra storia e le emozioni che avete provato.

Scatenatevi e intasateci la mail!!!!

TAG: , , ,